Marijuana legale

La marijuana legale…

La marijuana legale non esiste!

Non in Italia, perché la marijuana legale, ossia infiorescenze di cannabis contenenti THC, per legge non può essere coltivata, venduta o consumata.

Wikipedia da questa definizione: «La marijuana (talora indicata col termine hindi गांजा, Gānjā) è una sostanza psicoattiva che si ottiene dalle infiorescenze essiccate delle piante femminili di Cannabis.

In tutte le varietà di canapa sono contenute, in concentrazioni e proporzioni variabili, diverse sostanze psicoattive, stupefacenti e no, tra cui la principale è il delta-9-tetraidrocannabinolo (comunemente detto THC), che rendono la pianta illegale in molti paesi. Ci sono anche varietà coltivabili legalmente, per le quali il limite a questo contenuto viene fissato per legge.»

Cosa si intende per marijuana legale?

In questi giorni, grazie alla riuscita campagna mediatica di un produttore di fiori di canapa, riceviamo innumerevoli telefonate e visite in cui ci viene richiesta la marijuana legale.

La curiosità suscitata nelle persone è tanta, e spesso anche la loro disinformazione. Si va da chi è convinto che sia stata completamente legalizzata a chi invece è già informato e ci chiede quel prodotto specifico, rimanendo poi meravigliato nello scoprire in negozio che la marijuana legale non è nient altro che fiori di canapa industriale, ossia con contenuto di THC inferiore allo 0,2% di legge, usata anche per tisane, decotti e infusioni.

Uno dei prodotti più richiesti, soprattutto in questi ultimi giorni, sono proprio queste infiorescenze di cannabis, ne abbiamo di diverse varietà a livello di contenuto di semi e CBD, già macinata o a fiore intero.

Il CBD delle nostre tisane, varia dallo 0,7% allo 3,8%.

Vi ricordiamo che l’utilizzo migliore di queste infiorescenze di cannabis sono tisane e decotti, se invece siete tra quelli che preferiscono assumerle mediante vaporizzazione o combustione fatelo con intelligenza e discrezione. Aspetto e aroma possono essere facilmente confusi con la «cugina» illegale, andando così incontro a controlli di legge e burocrazia varia.

Related posts

Può il CBD essere una cura efficace contro l’acne?

Studi scientifici sul CBD come possibile cura per l’acne Potrebbe essere il CBD un valido aiuto per combattere l’acne? Secondo diversi studi, sì! Per capire meglio, bisogna prima spiegare cosa sia l’acne. L’acne è un’infiammazione dovuta alla sovrapproduzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee, che, normalmente, lo secernono...

Continua
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: