Anche i gatti beneficiano del CBD!

gatti CBD

Anche i gatti beneficiano del CBD!

Gatti e CBD: tutto ciò che c’è da sapere

Iniziano ad essere abbastanza conosciuti i benefici del CBD sugli esseri umani. Si sente tanto parlare, anche, di come il CBD aiuti moltissimo i cani. Ma per quanto riguarda i gatti? Oggi è proprio su di loro che vorremmo soffermarci.

Sono ancora pochi gli studi scientifici sulle interazioni fra il CBD e i felini, ma tanti sono, invece, i padroni di gatti che hanno cominciato ad usare il CBD sui loro amici pelosi per aiutarli con varie patologie. I gatti, come gli esseri umani e i cani, possiedono un sistema endocannabinoide (ECS) e producono endocannabinoidi, che dialogano con i recettori presenti nel cervello. Come già sappiamo, la cannabis possiede numerosi cannabonoidi, tra cui il CBD, che vanno ad integrare il sistema endocannabinoide (un po’ come la vitamina C, che va ad aiutare il nostro sistema immunitario).

Quali sono le patologie che il CBD può aiutare a combattere?

Innanzitutto, molti hanno notato che i gatti affetti da malattie terminali – come il cancro – assumendo CBD riuscivano a vivere più a lungo, provando anche meno dolore. Il CBD, però, può essere molto utile anche per combattere ansia, aggressività, mancanza di appetito, pianti immotivati, mancanza di energia e molto altro. Parlando di patologie più serie, ci si è accorti che il CBD può aiutare i nostri amici felini in svariati modi. Di seguito un elenco di patologie e relativi dosaggi di CBD. Le indicazioni sono quelle riportate sul sito della Dott.ssa Krause, veterinaria olistica.

  • Artrite: il CBD ha un noto effetto antinfiammatorio, perciò può dare importanti benefici ai gatti affetti da artrite, rendendoli più agili. Dosaggio: 0,5 milligrammi (mg) di CBD per kilo, due volte al giorno.
  • Malattie infiammatorie croniche intestinali (MICI): il CBD si è dimostrato molto efficace contro vomito, diarrea e diminuzione di peso, ovvero contro le condizioni tipicamente legate a questo genere di malattie. Dosaggio: 0,2 mg per kilo, due volte al giorno.
  • Pancreatite: associato ad una dieta povera di grassi, il CBD, con la sua azione antinfiammatoria, può migliorare di molto la qualità di vita dei gatti affetti da questa patologia. Dosaggio: 0,1 mg per kilo due volte al giorno, da aumentare gradualmente a 0,5 mg.
  • Asma: essendo anche l’asma una malattia infiammatoria, il CBD aiuta a ridurre il numero di attacchi d’asma dei vostri gatti, combattendo l’infiammazione. Dosaggio: 0,5 mg per kilo, due volte al giorno.
  • Infezioni croniche alle vie respiratorie: il CBD ha effetti anche sulla funzioni immunitarie del corpo, per questo può combattere le infezioni virali croniche che affliggono i gatti. Dosaggio: 5 mg per kilo, due volte al giorno.
  • Convulsioni: spesso il CBD è usato contro epilessia e convulsioni negli essere umani e può aiutare altrettanto bene i nostri amici felini. Dosaggio: 0,5 mg per kilo due volte al giorno, da aumentare gradualmente fino ad un massimo di 3 mg.
  • Problemi cutanei: applicare qualche goccia di olio di CBD sulla cute irritata dei gatti può ridurre drasticamente il prurito e l’irritazione, perché i gatti possiedono recettori cannabinoidi sulla pelle.

Come sempre detto, sebbene il CBD possa essere un validissimo aiuto, non è mai consigliabile sostituirlo in toto ai farmaci, quindi consigliamo sempre di consultare il veterinario prima di attuare qualsiasi tipo di cambiamento. Il CBD, inoltre, per agire in maniera efficace, va preso con regolarità e gli effetti migliori si vedranno dopo qualche settimana dall’inizio dell’assunzione.

sistema endocannabinoide gatti

Esistono effetti collaterali?

Un sovradosaggio di CBD potrebbe causare un po’ di sonnolenza nei vostri gatti. In questo caso, è consigliabile diminuire il numero di gocce somministrate. Non ci sono altri effetti collaterali noti al momento attuale.

Quale olio di CBD acquistare?

In commercio ne esistono moltissimi, ma non tutti gli oli di CBD sono uguali. Potete decidere di somministrare ai vostri gatti oli di CBD che vanno bene per gli esseri umani o acquistare quelli specifici per animali, che differiscono in quantità di CBD per milligrammo e in gusto, essendo resi più appetibili per i nostri amici pelosi. Da Semi Ami li trovate entrambi, perciò vi aspettiamo in negozio per darvi tutte le informazioni del caso e aiutarvi a prendervi cura del vostro animale (e di voi stessi!).

Vi rimandiamo anche al nostro shop online per l’acquisto degli oli di CBD:


Fonti:

Related posts

Padova Semi Ami

Nuova apertura: Semi Ami Padova

Semi Ami arriva a Padova! Padova, via Chiesanuova 173, questo l’indirizzo che dovete appuntarvi per passare a conoscere Giovanni! Da giovedì 20 settembre è aperto il secondo negozio di canapa in franchising a marchio Semi Ami. I prodotti e la filosofia sono gli stessi, ma non manca un tocco assolutamente personale del...

Continua
Semi Ami Parabiago

Nuova apertura: Semi Ami Parabiago

Semi Ami si allarga! Parabiago (MI), via Santa Maria 22, salvatevi l’indirizzo e… passate a conoscere Marco e Veronica! Da lunedì 2 luglio è aperto il primo negozio di canapa in franchising a marchio Semi Ami. Stessi prodotti, stessa filosofia, ma con un tocco personale che contraddistinguerà ogni nostra apertura. Non...

Continua
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: