Fiori di canapa ed oli di CBD: sono tutti uguali?

Olio cbd

Fiori di canapa ed oli di CBD: sono tutti uguali?

Canapa e CBD, qualità e differenze

Recentemente i prodotti a base di canapa o da essa derivati hanno avuto un boom incredibile. Gli hemp shop si sono moltiplicati e anche i tabaccai e negozi non specializzati hanno cominciato a vendere infiorescenze di cannabis light, oli al CBD e alimenti derivati in genere. Non tutti i prodotti con CBD, però, sono uguali.

Il mercato della canapa è abbastanza complicato, vuoi per l’associazione alla droga leggera, vuoi per leggi troppo vaghe, vuoi per chi si è lanciato in questo business senza neanche conoscere le caratteristiche di questa pianta… Solo grazie all’esperienza e alla conoscenza del prodotto trattato, oltre che alla continua attenzione verso leggi, normative e novità, si riesce a selezionare i prodotti migliori. Tante volte i valori di CBD dichiarati nelle infiorescenze non corrispondono alla realtà, numeri di fantasia, analisi “compiacenti”, coltivatori dell’ultimo minuto o peggio ancora… È importante dare la giusta informazione al consumatore, in modo che non rimanga deluso. Se il CBD dichiarato è un X%, ma il valore reale è meno della metà, l’effetto non sarà quello che ci si aspetta… E dubitate di numeri troppo alti, CBD e THC vanno in proporzione (di solito 1:20, 1:40 al massimo)!

Oli di CBD

Un discorso analogo può essere fatto per gli oli di CBD. Ne esistono in commercio moltissimi, differenti nel tipo di estrazione, nell’olio vettore e con diverse concentrazioni (al 3%, al 5% al 15% ecc.), ma non tutti gli oli sono ugualmente efficaci. Per quale motivo? Spesso si tratta di oli che contengono solo ed esclusivamente CBD, mentre sono privi di tutti gli altri cannabinoidi (CBG, CBN ecc., per citarne solo alcuni), terpeni e altre molecole presenti sulla pianta. Non essendo presente all’interno di questi oli l’intero fitocomplesso del fiore di canapa, i tanti benefici che gli altri cannabinoidi, terpeni e flavonoidi sono in grado di apportare al nostro organismo vengono meno, e così la loro efficacia.

Olio cbd

Effetto entourage

La pianta di cannabis contiene almeno 400 composti ed oltre 110 cannabinoidi ufficialmente riconosciuti. Studi e testimonianze suggeriscono che l’interazione tra queste sostanze e il nostro sistema endocannabinoide produca effetti sinergici, fenomeno chiamato “effetto entourage“.
Grazie a tale sinergia, l’efficacia nel trattare i problemi di salute risulta maggiore quando questi composti agiscono insieme rispetto a quando lo fanno separatamente e nella loro forma isolata.

Ad esempio, THCCBD agiscono meglio quando vengono somministrati insieme e non separatamente, offrendo benefici superiori a quelli della somma delle loro parti. Ma non dobbiamo limitarci a questi due cannabinoidi, poiché le interazioni coinvolgono spesso più di due composti che vanno ben oltre i soli cannabinoidi.

Quando si sceglie un olio di CBD, è sempre consigliabile assicurarsi che si tratti di un’estrazione completa del fiore e non di un olio ottenuto tramite il semplice discioglimento di cristalli puri di CBD in olio d’oliva. E anche qui le cose cambiano, anche in modo radicale, da produttore a produttore. Provandone abitualmente di diverse marche ho riscontrato efficacia notevolmente differente anche tra oli delle case più conosciute.

Come scelgo il prodotto migliore?

Il nostro consiglio è di rivolgersi sempre a negozi specializzati nella vendita di prodotti a base di canapa, prestando attenzione anche alla serietà del negoziante stesso, non tutti i negozi sono uguali!
Da Semi Ami troverete soltanto infiorescenze e oli di CBD di qualità, accompagnati da una seria e veritiera informazione sulle diverse tipologie di prodotti e sui loro relativi benefici. E soprattutto da una ricerca costante di quanto il mercato, in continua espansione, ha da offrire. Non sempre il marchio più conosciuto è il migliore, spesso ci sono piccole eccellenze in grado di stupirvi.

Venite a trovarci!

Related posts

Può il CBD essere una cura efficace contro l’acne?

Studi scientifici sul CBD come possibile cura per l’acne Potrebbe essere il CBD un valido aiuto per combattere l’acne? Secondo diversi studi, sì! Per capire meglio, bisogna prima spiegare cosa sia l’acne. L’acne è un’infiammazione dovuta alla sovrapproduzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee, che, normalmente, lo secernono...

Continua
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: